Filippo Venturi Photography | Blog

Documentary Photographer

Posts Tagged ‘Galleria

Mostra alla Galleria FIAF di Torino

leave a comment »

Mostra alla Galleria FIAF di Torino

Venerdì 16 Novembre 2018, alle ore 21, terrò un incontro pubblico alla Galleria FIAF di Torino!
Sarà l’occasione per parlare di me, dei miei lavori e, soprattutto, per inaugurare la mostra del mio progetto sulla penisola coreana, visitabile fino al 2 Dicembre 2018.

“Made in Korea ∞ Korean Dream” di Filippo Venturi
Galleria FIAF – Via Santarosa 7/A (Porta Susa) – Torino
16 Novembre / 2 Dicembre 2018 – Info: 011.562.94.79
Apertura: dal lunedì al giovedì 9.30-12.30 e 14.30-17 – venerdì 9.30-12

 

Written by filippo

10 November 2018 at 12:01 pm

Photographers, Galleria Ceribelli

leave a comment »

Photographers 2

Sabato 28 maggio, alla Galleria Ceribelli di Bergamo, inaugurerà la mostra “Photographers”, dove esporrò alcune mie opere. Il progetto “Photographers”, giunto alla II° edizione, nasce con l’intento di valorizzare i giovani fotografi italiani under 35.

___

Da un’idea di Adele Ceribelli, Alice Giacometti e Francesca Ferrandi:
PHOTOGRAPHERS
Dal 28 maggio al 9 luglio 2016
Galleria Ceribelli
Via San Tomaso 86, Bergamo

Inaugurazione sabato 28 maggio 2016, ore 18.00
Apertura dal martedì al sabato: 10.00-12.30 / 16.00-19.30

Questi i fotografi esposti: Luca Tombolini, Stella Asia Consonni, Filippo Venturi, Turi Calafato, Andrea Giudici, Andrea Luporini, Elena Canevazzi

Invito: link
Evento su Facebook: link

___

Nell’era dell’iperfotografia dove gli scatti si moltiplicano quotidianamente all’infinito, quando li crediamo eterni ed invece sono effimeri e subito dimenticati, la fotografia sta diventando sempre più uno specchio del mondo e non più una finestra su di esso. La verità e la potenza di questo mezzo, la magia che ha nel mettere a nudo, spiegare e denunciare, rivelare, sono sempre più minacciate.
In una fase di cambiamento sociale dello sguardo sul mondo il progetto Photographers nasce con l’intento di valorizzare i giovani fotografi italiani, under 35, che difendono, attraverso il loro modus operandi, la meraviglia del mezzo fotografico originale e il suo linguaggio senza inganni.

Stella Asia Consonni realizza autoritratti non comuni proiettando l’immagine su carta fotosensibile, Turi Calafato e Filippo Venturi ci portano a scoprire l’Asia e la sua gente, Elena Canevazzi e Andrea Luporini rielaborano i ricordi, la prima con oggetti immersi nell’acqua e il secondo con fiori delicati coltivati nel giardino della sua casa di famiglia, Andrea Giudici studia i luoghi sacri del Burkina Faso, mentre Luca Tombolini raffigura la purezza e la semplicità del paesaggio naturale.

___

Alcune fotografie della giornata di inaugurazione:

___

Written by filippo

18 May 2016 at 9:38 pm

Terzo Tempo, mostra fotografica e non solo

with 2 comments

TERZO TEMPO, Mostra fotografica sul rugby di Filippo Venturi

In occasione delle celebrazioni di Cesena Città Europea dello Sport 2014

TERZO TEMPO
Mostra fotografica sul rugby di Filippo Venturi

n. 86 stampe fotografiche, realizzate fra il 2010 e il 2013

26 ottobre 2013 – 1 dicembre 2013
Galleria del Centro Cinema San Biagio
Via Aldini, 24 – 47521 Cesena (FC)

Apertura
Dal lunedì al venerdì 8.00/13.00 e 20.30/23.00
Sabato 20.30/23.00
Domenica 16.00/23.00
Ingresso gratuito

La mostra
In occasione delle celebrazioni del conferimento alla città di Cesena del titolo “Città Europea dello Sport 2014”, sarà esposta una grande mostra dedicata allo sport del rugby, con ben 86 stampe fotografiche del fotografo cesenate Filippo Venturi, che dal 2010 segue le società del Romagna Rugby Football Club e del Cesena Rugby.
Le foto, selezionate fra quelle realizzate in questi 4 anni, racconteranno il percorso delle 2 squadre di rugby, in particolare si rivivranno le emozioni vissute col Romagna RFC, capace col suo ambizioso progetto di compiere l’impresa di ottenere ben 2 promozioni in 2 anni consecutivi, salendo dalla serie B alla serie A2 fino alla serie A1.
La mostra sarà ospitata nello spazio Galleria del Centro Cinema San Biagio, uno spazio espositivo attrezzato dove in passato sono state esposte importanti mostre fotografiche, legate al cinema e non solo.
La mostra sarà visitabile fino a domenica 1 dicembre 2013 compreso.

L’autore
Filippo Venturi è nato nel 1980 a Cesena. Vive e lavora principalmente in Italia.
Come fotografo si è specializzato nel reportage (eventi, teatro, concerti, politica, sociale), collaborando
con diversi quotidiani, riviste e agenzie di comunicazione, italiane e non.
I lavori di maestri come Stephen Shore, Joel Sternfeld, Alec Soth e Stefano de Luigi, sono fra le sue fonti
di ispirazione. Dal 2010 si dedica anche al rugby, seguendo le squadre del Cesena Rugby e del Romagna
Rugby Football Club. Parallelamente al reportage, si dedica a progetti personali e di carattere sociale.
L’ultimo tema a cui si sta dedicando è quello dell’incomunicabilità; il primo progetto in questo campo
riguarda il morbo di Alzheimer.

Ultimi progetti:
“The Game of War”
Nel maggio 2013 è stato ospitato a Camariñas (Spagna), nell’ambito del Progetto Europeo YPAD,
assieme al creativo del suono Gianluca Licciardi, per presentare il progetto a 4 mani “The Game of
War”, video che collega le fotografie di Filippo Venturi, il libro “L’Arte della Guerra” di Sun Tzu, letto
dall’attore Joe Mantegna, e le improvvisazioni strumentali di Gianluca Licciardi.
“In Oblivion”
Nel 2012 ha realizzato il progetto intitolato “In Oblivion”, che descrive con rigore il quartiere
newyorkese di “Red Hook” ed i suoi abitanti; tale progetto è stato esposto a New York City (USA)
nel giugno 2012, a Bologna nel dicembre 2012, a Camariñas (Spagna) e a Forlì nel maggio 2013 ed è
tuttora esposto al CIFA (Centro Italiano della Fotografia d’Autore) di Bibbiena, dal 21 settembre al 17
novembre 2013, grazie al premio ricevuto nel concorso “Crediamo ai tuoi occhi”.
“Forum Living”
Da gennaio 2013 lavora, come membro dell’Associazione Culturale Sovraesposti e in veste di regista,
al documentario “Forum Living”, con lo scopo di raccontare la realtà storico, sociale, culturale e di
integrazione fra gli abitanti del centro storico forlivese. L’uscita del film è prevista a fine 2013.

Rugby
Ho iniziato a fotografare il rugby nel 2010, per una serie di coincidenze.
Fin da subito mi sono accorto che le fotografie che realizzavo erano diverse da quelle di ogni altro sport
che mi era capitato di documentare. Gli atleti sono completamente immersi nell’azione e il contatto
fisico è pieno: non c’è una rete che li separa, non gareggiano uno alla volta, non si possiede altro che le
proprie mani, il proprio corpo e il proprio coraggio di andare incontro al gioco.
I ragazzi e gli uomini che fotografavo in campo, con i loro sguardi, la postura, i gesti atletici,
emanavano un senso di epicità e un profondo fascino, al punto da farmi pensare a personaggi
mitologici. Da allora sono passati 4 anni, durante i quali ho capito appieno cos’è il rugby.
Innanzitutto mi sono accorto che il rugby è veramente passione, coraggio, generosità, lealtà,
amicizia e rispetto, non si tratta solo di un mantra ripetuto da chi è del settore. Questi valori si vedono
sia in campo, fra compagni di squadra e fra avversari, sia fuori dal campo, basti pensare all’importanza
del terzo tempo, quello in cui si mettono da parte le rivalità e si festeggia tutti assieme.
Mi rendo conto che questo sport è capace di influenzare positivamente le persone che lo
frequentano, di stimolare amicizia e lealtà. Non a caso, spesso, realtà diverse si avvicinano al rugby
per carpirne i valori e lo spirito di gruppo.
Il rugby è uno degli sport meno inquinati da elementi estranei alla cultura sportiva.
Devo sicuramente ringraziare le società del Cesena Rugby e del Romagna Rugby, che col loro lavoro
e impegno riescono a coltivare la passione di tanti giovani e dare tante soddisfazioni personali e
collettive. Il progetto del Romagna Rugby, proprio negli ultimi anni, è riuscito nell’impresa sportiva di salire dalla serie B, alla serie A2 e fino alla serie A1; un salto di 2 categorie in 2 anni, senza snaturare la propria natura e affidando l’ossatura della squadra ai giovani selezionati dalle varie squadre romagnole. – Filippo Venturi

Con il contributo di
Assessorato ai Servizi Culturali e Assessorato allo Sport del Comune di Cesena, Centro Cinema San Biagio, Romagna RFC, Cesena Rugby, Associazione Panathlon.

___

Locandina dell'evento "Terzo Tempo"

Locandina dell’evento “Terzo Tempo”

Il 26 ottobre 2013, oltre all’inaugurazione della mostra, ci saranno i seguenti eventi relativi al rugby:

ore 18.00
Inaugurazione Mostra Fotografica.

ore 19.00
Proiezione del film “I Giganti dell’Aquila” (2010) del regista Enrico Martia Artale. Si tratta di un documentario che racconta le problematiche della città di L’Aquila, conseguenti al terremoto del 2009, attraverso la testimonianza della squadra di rugby.

ore 20.00
Fine proiezione e Intervento del regista Enrico Maria Artale e delle delegazioni delle squadre di rugby L’aquila Rugby e Romagna RFC.

Agli eventi parteciperanno anche i giocatori, lo staff e i dirigenti delle società del Cesena Rugby, Romagna RFC e L’Aquila Rugby.

A fine ottobre e nel mese di novembre continueranno gli eventi legati al rugby:

Martedì 29 ottobre 2013, ore 17.00
Proiezione de “I 400 folpi” e “Un filo di pensieri” di Marco Paolini.

Martedì 5 novembre 2013, ore 17.00
Proiezione del film “Invictus” di Clint Eastwood.

Venerdì 8 novembre 2013, ore 12.00
Conferenza stampa a cura di “Panathlon”, con la partecipazione del Sindaco Paolo Lucchi.

Martedì 12 novembre 2013, ore 17.00
Proiezione del film “Asini” di Antonello Grimaldi.

Giovedì 21 novembre 2013, ore 17.00
Presentazione del libro “Mar del Plata” di Claudio Fava, con la presenza dell’autore e la testimonianza dell’allenatore della società Cesena Rugby, Jorge Eduardo Gutierrez.

___

Parlano della mostra

___

Mostra fotografica: Il bello della vita

with 5 comments

Mostra fotografica: Il bello della vita

Mostra fotografica: “Il bello della vita, storie, immagini ed emozioni”

“Il bello della vita, storie, immagini ed emozioni”
Dal 22 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013

Galleria Ex Pescheria, Via Pescheria, 23 – Cesena (FC)
Apertura ore 10:00 – 12:00; ore 15:30 -19:00;
Chiusura: mattina del 25 dicembre 2012, 1 gennaio 2013 tutto il giorno, mattina del 6 gennaio 2013

In occasione di questa mostra saranno esposte 4 fotografie del mio progetto “Children of Auguste D.”

Locandina

___

Presentazione

“Il bello della vita, storie, immagini ed emozioni” è il suggestivo titolo della mostra fotografica con squarci del vissuto degli anziani ospiti di alcune strutture assistenziali cesenati che si terrà dal 22 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013 alla Galleria ex Pescheria di Cesena.

Promotrici sono quattro strutture gestite dalla cooperativa sociale Il Cigno, che fa parte del Gruppo Cooperativo Pactum (La Meridiana e Violante Malatesta di Cesena, Casa Insieme di Mercato Saraceno e San Fortunato di Rimini).

Coordinatrice dell’iniziativa culturale e artistica è Franca Canini la responsabile della Casa Residenza La Meridiana, struttura che ospita 44 anziani non autosufficienti a Sant’Andrea in Bagnolo.

La mostra fotografica ha il patrocinio dei Comuni di Cesena, Mercato Saraceno e della Provincia di Forlì-Cesena. L’iniziativa verrà riproposta a febbraio nella sala Mostra del Comune di Rimini in piazza Cavour.

Saranno oltre un centinaio le foto in mostra – informa la direttrice Canini – e all’inaugurazione interverrà l’attore Franco Mescolini che leggerà dei testi sulla vita degli anziani, che fungono da didascalia alle fotografie.

Altri eventi a corredo riguarderanno una festa con i “Pasquaroli” della Pioppa il 29 dicembre e un pomeriggio di animazione con i bambini nel luogo della mostra, la settimana successiva.

Oltre alle foto verranno esposti anche i fumetti di Denis Medri che ha fatto il servizio civile alla Casa Residenza per anziani La Meridiana e che si ispirano alla vita degli anziani.L’obiettivo dell’iniziativa è di aprire all’esterno le nostre strutture veicolando e mettendo in vetrina la bellezza dell’esperienza di assistenza e di condivisione con gli anziani vissuta ogni giorno nelle quattro strutture.

Le foto, scattate da fotografi e volontari che collaborano con le strutture e dai nostri lavoratori in occasione dei momenti di vita quotidiana dentro le strutture o nel contesto delle varie iniziative realizzate, ritraggono momenti di vita significativi in cui gli ospiti sono protagonisti o comunque vengono ritratti nelle interrelazioni che si stabiliscono all’interno della nostra comunità operante.

Un altro scopo di questa iniziativa – rimarca Franca Canini – è quello di favorire la sinergia delle nostre strutture con il territorio e di rendere pubblico e trasparente, attraverso l’omaggio fotografico ai nostri anziani, il lavoro che viene svolto attraverso l’erogazione di servizi di qualità nell’ambito di un rapporto affettuoso con i nostri assistiti. Abbiamo scelto il periodo di Natale per allestire la mostra perchè favorisce la possibilità di visita della mostra nel cuore del centro di Cesena ed il coinvolgimento di quanti più possibili visitatori che così potranno conoscere più dal di dentro la vita quotidiana degli anziani che si svolge all’interno dei nostri servizi.

Fonte: coopilcigno.it

___

Written by filippo

20 December 2012 at 11:33 am