Filippo Venturi Photography | Blog

Documentary Photographer

Breve riflessione sul voto di domani

leave a comment »

Elezioni Politiche

Ho deciso che voterò al 100% PD al Senato e al 99% PD alla Camera.

Il M5S piazzerà comunque molti rappresentanti in Parlamento, ha poco senso dare anche il mio voto, perchè avere 90 grillini oppure 80 grillini in Parlamento cambia poco, nella pratica.

Mi aspetto che i rappresentanti del M5S facciano veramente l’attività di controllo e di diffusione ai cittadini delle porcherie che accadono in Parlamento, provocandone un calo si spera, così come hanno avuto un effetto benefico durante la campagna elettorale, spingendo uno come Berlusconi a parlare di temi come l’incandidabilità di certi politici.

Voterò PD perchè per la vittoria le alternative sono PD e PDL e, sapendo di creare scandalo fra molti idealisti di ferro, userò il ragionamento “chi è il meno peggio?”.

Spero anche che il PD prenda abbastanza senatori da non dover dipendere da Monti per far sopravvivere il Governo… e a questo punto non avranno più scuse per non legiferare sul conflitto di interessi, sul taglio agli sprechi e tutto il resto.

Oggi, 23 febbraio 2013, più di sperare che il PD non faccia cazzate, l’Italia non si può permettere.

Qualcuno mi ha chiesto “Ma come fai ancora a credere nel PD?”.

Ci credo – o voglio crederci – perchè nel Governo Prodi II (2006-2008) sono state fatte veramente alcune cose buone, anche da Bersani (liberalizzazioni), oltre che da Padoa Schioppa; il debito pubblico scendeva effettivamente e altro ancora.

Purtroppo quel Governo era fortemente malato a causa di personaggi come Mastella e aveva una maggioranza così ristretta da dover chiedere il voto ai Senatori a vita, come Rita Levi Montalcini.

Il PD di Bersani che andrà al Governo spero appunto che non dipenda da bestie, come Casini, e confido anche che volente o nolente dovrà attuare diverse buone proposte uscite in campagna elettorale (tenendo conto che Bersani e gli altri vecchiardi del PD sanno che quasi il 40% dei loro elettori appoggiava Renzi, che a parole prometteva tante belle cose – anche condivise o derivanti dal M5S – e non è importante sapere se fossero promesse vuote, perchè i cittadini se le aspettaranno).

Inoltre sanno che se non lavoreranno bene, alle prossime elezioni rischiano di essere messi nello stesso calderone del PDL dai grillini.

Qualche tempo fa davo per scontato che, in qualsiasi caso, dopo il Governo del PD ne sarebbe seguito uno del PDL… ora invece non escludo che se il PD farà cazzate anche questa volta, il prossimo Governo sarà del M5S e con loro – in teoria – non puoi accordarti.

___

Written by filippo

23 February 2013 at 1:27 pm

Posted in Attualità

Tagged with , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s