Filippo Venturi Photography | Blog

Documentary Photographer

La mediocrità dà serenità

leave a comment »

Italia

Italia

Chi viene eletto dal popolo deve rappresentare tutto il popolo, anche coloro che non l’hanno votato.
(ultimamente non è così scontato come sembra, però).

Chi mi rappresenta, anche se non è chi potrei aver votato io, vorrei che fosse acculturato, intelligente, brillante ma serio, aperto anche verso le diversità e che sapesse accettare consigli, critiche e confronti senza reagire come un bambino arrogante.

Non vorrei mai l’italiano medio, con tutta la sua mediocrità, come rappresentante dell’Italia, perchè significa che non saprà mai innalzare i valori, i principi e il futuro del paese. Avere un buon esempio serve soprattutto agli adulti, che di riflesso potranno diventarlo per i giovani che hanno in casa o con cui entreranno in contatto.

Mi sono stancato di gente che giustifica tutto e accetta tutto perchè, ragionando in modo mediocre, non riconosce la mediocrità.

Con loro non si sbaglia mai: i gay sono degli sfigati snaturati, gli extracomunitari sono tutti delinquenti, le vecchie in quanto non scopabili si possono offendere liberamente (vedi Rosy Bindi), i magistrati se ti indagano è perchè c’è un complotto, va bene scoparsi le sexy minorenni marocchine senzacasa perchè quale adulto non lo farebbe? (finchè non si scopano le nostre figlie minorenni, dov’è il problema?), va bene dare dei coglioni agli elettori che non ti votano, va bene fare il clown alle riunioni coi leader mondiali (sono tutti così seri! lui almeno ti racconta le barzellette sugli ebrei nei forni), va bene tutto, basta che girino soldi e figa e il tuo senso di invidia.

I genitori che invece di provare nausea sono dispiaciuti che non ci sia la propria figlia a succhiare cazzi in cambio di buste con 5 mila euro, donne che invece di rivendicare la propria dignità e intelligenza invidiano chi è nel giro giusto e riesce a finire ad Arcore la notte, uomini che sanno solo dire “beato lui” e magari vivono in condizioni di miseria e frustrazione perchè colui che invidia pensa a sè stesso e non al popolo.

Se davvero vi accontentate di questo, se vi sta bene abbassare sempre di più l’asticella della dignità pur di giustificare l’uomo che tifate (si tratta proprio di tifare ormai, senza alcuna possibilità di valutare e poi scegliere o addirittura cambiare voto)… bhè allora vaffanculo italiani.

Written by filippo

19 January 2011 at 2:39 pm

Posted in Attualità

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s